La didattica a distanza ha consentito in questi mesi la prosecuzione del percorso di apprendimento e ha contribuito, con le opportune declinazioni, a mantenere vivi la comunità di classe, di scuola e il senso di appartenenza. Il Ministero dell’Istruzione ha stanziato per le scuole siciliane somme consistenti al fine di mettere a disposizione degli studenti meno abbienti dispositivi digitali per la fruizione della didattica a distanza.

L’accordo in oggetto ha la finalità dell’erogazione di attività formative mediante l’utilizzo del mezzo televisivo, raggiungendo così tutte le fasce della popolazione scolastica, es. famiglie con numerosi figli o con problemi di connettività, e garantendo l’inclusione e il diritto all’istruzione.

In tale ottica il programma intitolato “La scuola in TV...” andrà in onda dal 25 maggio al 16 giugno 2020, seguendo un palinsesto che va dal lunedì al sabato dalle ore 15.00 alle ore 18.00. Le trasmissioni saranno visibili su tutto il territorio regionale - dai canali 71 e 513 - dell’emittente TRM HD.

Il percorso è indirizzato al rafforzamento delle competenze di base; le attività del secondo ciclo, organizzate per macro-aree: licei – tecnici – professionali, pongono attenzione anche alla trattazione di discipline caratterizzanti l’indirizzo di studio.

Le video-lezioni per il primo ciclo saranno suddivise in 8 ore rivolte agli alunni di quinta della scuola primaria e 16 ore agli studenti della scuola secondaria I grado. Le 36 ore destinate alla scuola secondaria di II grado saranno equamente suddivise tra Licei, Tecnici e Professionali. Per tutti gli ordini di scuola si è cercato di favorire l’integrazione delle conoscenze e il coinvolgimento attivo facendo leva sulla globalità dei linguaggi e sulla dimensione emozionale della comunicazione.

Si ringraziano le scuole, docenti e dirigenti scolastici per l’impegno dimostrato collaborando a questo inedito progetto e l’Assessorato all’Istruzione e alla Formazione Professionale della Regione Sicilia per l’opportunità in termini di percorsi di apprendimento per le studentesse e studenti.

Si auspica che possa giungere alle studentesse e agli studenti il messaggio che l’Ufficio Scolastico Regionale è impegnato a garantire il diritto all’istruzione in modo trasversale, con l’utilizzo di diversi approcci, e con l’obiettivo di garantire una piena inclusione sociale.